All'armi, siam fascisti

Barbara Serra e Paolo Berizzi

BARBARA SERRA incontra PAOLO BERIZZI.
Modera Alessandro Pirina.

I libri dell'incontro:

È gradita la camicia nera. Verona, la città laboratorio dell'estrema destra tra l'Italia e l'Europa, di Paolo Berizzi (Rizzoli)

Nel cuore del ricco Nordest, Verona è il laboratorio italiano dell’estrema destra di potere. Qui ex skinhead e animatori di festival nazirock, capi ultrà che allo stadio inneggiano a Hitler ed esaltano “una squadra a forma di svastica”, tradizionalisti cattolici nemici giurati dell’illuminismo, dello Stato unitario e del “dilagante progressismo ecclesiale”, avvocati dal saluto romano fin troppo facile, promotori di cene e gite in cui “è gradita la camicia nera” entrano in consiglio comunale nella lista del sindaco, organizzano manifestazioni finanziate dal Comune, diventano presidenti di società partecipate o della commissione sicurezza, finiscono a capo dell’Istituto per la storia della Resistenza...

L'educazione di un fascista, di Paolo Berizzi (Feltrinelli)

Davvero il fascismo è considerato una parentesi finita nel panorama italiano? Partendo dai Balilla e da un salto nel passato, Berizzi ci riporta nei meandri dell’educazione fascista messa in atto da Mussolini, un’educazione che fu capillare e condusse a quel consenso tanto agognato dal Duce e che lo portò poi al potere. La cosa inquietante è che quella metodologia ancora esiste ed è presente in movimenti quali Forza Nuova e Casa Pound che agiscono soprattutto sui giovani per convincerli a difendersi dalla nuova ondata migrante.

  • Luogo:
  • Location:
  • Data:
  • Ora:
  • CODRONGIANOS
  • Area festival di Saccargia
  • Domenica 31 luglio
  • 21.00

Guarda il video